italian street photography
Il Mercatino del Settore
Photographers.it
Facebook

News e programmi sulle principali rassegne fotografiche, scopri come pubblicare
 
?>
Impressionisti e post-impressionisti al Mart
Autore: Luca B Pagni - Pubblicato il 31/07/08 - Categoria Mostre
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 11231 volte
Share |

Capolavori dall’Israel Museum di Gerusalemme

Al MartRovereto

dal 13 settembre 2008 al 6 gennaio 2009

The Israel Museum di Gerusalemme
è conosciuto in tutto il mondo per le sue raccolte d’arte ebraica e archeologica del vicino Oriente e per i famosi rotoli del mar Morto.

Tra le sue collezioni di particolare importanza è la sezione dedicata all’arte impressionista e post-impressionista.

Arricchita negli ultimi quarant’anni dalla generosità dei collezionisti di tutto il mondo, la raccolta comprende capolavori di Camille Pissarro, Edgar Degas, Pierre-Auguste Renoir, Claude Monet e l’americano Childe Hassam, e post-impressionisti come Paul Cézanne, Vincent van Gogh, Paul Gauguin, Henri-Edmond Cross, e ancora Edouard Vuillard, insieme a splendidi esempi di scultura di Auguste Rodin, Edgar Degas e Aristide Maillol.

I capolavori dei maestri impressionisti e post-impressionisti escono, oggi,
per la prima volta da Israele
e sono presentati eccezionalmente in Italia al Mart di Rovereto,
per l’inaugurazione della sua vivace stagione autunnale.

 

 

Eventi Prossimi Giorni Vedi tutti gli Eventi
18 Dicembre 2017 a Milano   (Milano)
La poetica di Re Salomone continua a incantare l’autrice di questa mostra che presenta 10 opere foto.. [continua]
20 Dicembre 2017 a Palermo   (Palermo)
Il Centro Internazionale di fotografia di Palermo in collaborazione con il Goethe-Ins.. [continua]
  Popular Tag  
sito web genova tecnologia lavoro makenoise brescia Conservazione e restauro fotografia naturalistica Negramaro roberto mutti sonylikeme insetti venezia Ex Ospedale Psichiatrico comunicazione pubblica roma polifemo emilio zangiacomi pompani immagini restauro riflessi costume alessandria Gentes sergio scabar